La gatta presciolosa…

Pur apprezzando la voglia di fare e cercare di mettere a posto dopo anni di incuria e pressapochismo con “i compagni di merenda”…RICORDIAMO CHE SE PER VOLER FARE BISOGNA FAR MALE…È MEGLIO ASPETTARE e progettare meglio!!! C’era un libro di Asha Phillips dal titolo “I NO CHE AIUTANO A CRESCERE”.
Bè…NOI DICIAMO NO!!!
Dopo aver letto queste righe molti penserete chiaramente a Renzi e alla sua riforma costituzionale….ma NO o perlomeno NON SOLO.
A San Cesareo in questi giorni viene portata in C.U.C. (Centrale Unica di Committenza) la gara d’appalto per la concessione del mantenimento dei cani abbandonati…Insomma l’appalto per il canile privato che dovrà tenere i nostri 140 cani….circa…si circa perché non avendo un’anagrafe aggiornata non sappiamo neanche esattamente quanti sono.
Bè il nuovo Com. Giuseppe Lamboglia tenente della Polizia Locale subentrante a Guido Scarpato, sta effettivamente cercando di fare il suo meglio visto anche l’eredità trovata al suo arrivo, tra parcheggi, scuolabus, canili, ect ect…Ma il nuovo capitolato di gara per l’affidamento, NO non va bene!
Vai al Link: doc-enpa-sul-bando-per-il-canile
In questi mesi il responsabile dell’Ente Nazionale Protezione Animali aveva contattato il nostro Ass. Mattogno e gli aveva consegnato del materiale tecnico di riferimento….senza ricevere risposta….mentre il Com . Lamboglia era stato consigliato a più riprese da vari responsabili sia dell’ENPA che di altre associazioni onlus contro il randagismo e anche animaliste presenti sul territorio….MA IL RISULTATO DI TUTTO QUESTO È STATO VERAMENTE SCARSO nella scrittura del capitolato.
Vai al Link:capitolato-speciale-d-appalto-1
Un capitolato che va sempre nella direzione del canile Bunker di grande “produzione“. Un canile che per accedervi, come del resto è stato fino ad oggi: “devi fare la domanda in carta bollata”. Questo è quanto dicono molte associazioni che si occupano della cura dei cani e della loro adozione, ma anche tantissimi cittadini quando parlano della Fattoria di Tobia. Il canile in zona Carchitti dove noi e altri comuni teniamo i nostri cani per un totale di più di 600 cani presenti…un canile che ha un tasso di adozioni bassissimo e quindi rimane sempre pieno! Un canile che da anni gode di affidamenti diretti in economia a cottimo fiduciario….SENZA UN CONTRATTO.
im008959_fattoria_tobia
Come ha evidenziato la Mozione presentato dal nostro Movimento in Regione Lazio ad agosto di quest’anno, con tanto di schede dettagliate dell’anagrafe di tutti i canili della regione con tassi di entrata, restituzione, adozione, mortalità, ect….L’UNICA SALVEZZA per gli animali e per le tasche dei cittadini che li mantengano, è agevolare le associazioni e i volontari nell’attività di affiancamento alle strutture. Dove è stato fatto le percentuali di adozioni sono superiori al 50% e i numeri di presenze nei canili basse (esempio: Genzano ha 20 cani nel canile e noi 140) come nel Piemonte e Lombardia….mentre il Lazio è terza per presenze solo dietro Campania e Puglia come presenze. Migliorate anche le campagne di sterilizzazione e registrazione all’anagrafe.
Vai al Link: 409
Quindi mi dispiace ma noi diciamo NO a un capitolato che propone di abbassare ancora il costo giornaliero per il mantenimento a € 1.40 centesimi con una tariffa forfettaria che può arrivare a € 2.08 MA COMUNQUE TUTTO COMPRESO: alimentazione, assistenza, trasporto, ect. Diciamo NO ad un prezzo ribassato e alla politica delle quantità e non della qualità anche dentro i canili. Diciamo NO ai canili chiusi a bunker che per entrare devi far richiesta formale al gestore, al comandante, al sindaco…al Presidente della Repubblica.
Vai al Link: istanza-revisione
Questo No l’abbiamo espresso chiaramente e formalmente inviando sia alla CUC che all’ANAC di Cantone, una nostra istanza di sospensione della gara e revisione del capitolato con l’ausilio di tecnici che possano consigliare meglio i nostri Amministratori…per evitare che da un’assenza per anni di contratto si passi ad un contratto sbagliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *